Sulla genesi della partizione tra interiorità ed esteriorità. Analisi fenomenologiche

di Luca Vanzago
«atque», 23 n.s., 2018, pp. 17-29

In questo testo il problema della relazione tra interiorità ed esteriorità viene esaminato da un punto di vista fenomenologico. Partendo dalle nozioni principali di Husserl, la questione viene esaminata alla luce dell’appropriazione di Merleau-Ponty del metodo fenomenologico. In particolare, la questione è discussa alla luce della concezione fenomenologica della natura di Merleau-Ponty, vista come il livello primordiale da cui viene generata la separazione stessa, così come la connessione, tra interiorità ed esteriorità. L’approccio di Merleau-Ponty è basato sulla sua idea di soggettività incarnata e il suo ulteriore approfondimento alla luce di un rinnovato approccio alla Natura.

 

Parole chiave: Husserl, Merleau-Ponty, Uexküll, fenomenologia, interiorità, esteriorità, genesi, genealogia

 

Le prime pagine di questo articolo non ancora pubblicato online, si trovano nello sfogliabile cliccando qui – l’intero articolo è ovviamente reperibile nel fascicolo in formato cartaceo presso le “librerie amiche” ed è ordinabile all’indirizzo ordini@morettievitali.it

Pubblicato in Articoli
Ricerca Fascicoli e Articoli
Tipo
Anno
Fascicolo