Ressentiment: il pericolo da superare per Nietzsche-Zarathustra

di Giuliano Campioni
«atque», 19 n.s., 2016, pp. 17-33

L’articolo intende indagare, nel confronto soprattutto con Eugen Dühring, come il tema del ressentiment divenga, progressivamente, il tentativo di Nietzsche di liberarsi da un pericolo che insidiava il suo atteggiamento filosofico e di vita. Questa lotta è avvertibile nello Zarathustra la cui azione è insidiata da figure del risentimento che mimano e stravolgono il senso della sua predica e della sua azione. Il ressentiment diviene sempre più la cifra per comprendere fenomeni storici che hanno portato all’attuale decadenza sociale e, in Ecce homo, alle soglie della fine della vita cosciente, Nietzsche confessa apertamente il pericolo che, con fatica, da malato, ha cercato di superare per arrivare alla “grande salute”.

 

Parole chiave: Friedrich Nietzsche, Eugen Dühring, ressentiment, Zarathustra, Ecce homo.

 

Le prime pagine di questo articolo non ancora pubblicato online, si trovano nello sfogliabile cliccando qui – l’intero articolo è ovviamente reperibile nel fascicolo in formato cartaceo presso le “librerie amiche” ed è ordinabile all’indirizzo ordini@morettievitali.it

Pubblicato in Articoli
Ricerca Fascicoli e Articoli
Tipo
Anno
Fascicolo